Fase Etrusca

Museo Civico Archeologico "Pietro e Turiddo Lotti" | Comune di Ischia di Castro (VT) - Assessorato alla Cultura

Fase Etrusca – Museo Civico Archeologico “Pietro e Turiddo Lotti” di Ischia di Castro

La sezione dedicata alla presenza etrusca ad Ischia di Castro, articolata in più sale, mostra numerosi reperti provenienti dai corredi e dai monumenti funerari delle necropoli del territorio.

Seconda Sala

Vetrina con corredi di età etrusca – Museo Civico Archeologico “Pietro e Turiddo Lotti” di Ischia di Castro

Nella Seconda Sala sono in mostra ceramiche, vasellame da mensa e banchetto, portaprofumi, orci per conservare derrate alimentari, gioielli e oggetti personali, insieme a vasi d’importazione greca: i reperti, disposti in base alla cronologia e in modo da renderne chiaro il luogo di provenienza, danno al visitatore un’idea della frequentazione etrusca del territorio di Ischia di Castro.

Tra i reperti principali:

  • Corredi funerari con vasi in ceramica, bucchero e bronzo;
  • Manici in bronzo;
  • Portaprofumi  di stile etrusco-corinzio e configurati a forma di uccellino;
  • Piattelli etrusco-corinzi e olpai (brocche) a rotelle;
  • Anforetta attica a figure nere.

Quarta Sala – Piano Superiore

Nella Quarta Sala, al piano superiore del Museo Civico Archeologico “Pietro e Turiddo Lotti”, sono esposte le sculture monumentali che decoravano la “Tomba a Casa” di Castro: due teste, una di leone e una di ariete, insieme a una statua a tutto tondo raffigurante un leone.

Nella stessa sala è esposta la bara in legno, con il suo corredo, che ha dato il nome alla “Tombe del Letto di Legno”;

Un supporto multimediale illustra la storia e le caratteristiche della “Biga di Castro”, carro da parata etrusco del VI sec. a.C. ritrovato nel territorio di Ischia di Castro ed attualmente esposto alla Rocca Albornoz – Museo Nazionale Etrusco di Viterbo.

Quinta Sala

Scultura dalla Tomba dei Bronzi – Museo Civico Archeologico “Pietro e Turiddo Lotti” di Ischia di Castro

Il Corridoio del piano superiore è la quinta tappa del Museo, destinata ad accogliere le varie tipologie di ceramica di tipo castrense, come impasto, ceramiche decorate a lamelle di stagno a spicchi e svastiche, buccheri, vernice nera e ceramiche di stile etrusco-corinzio.

Si trovano qui anche alcune statue in nenfro rosato della Tomba dei Bronzi, appartenente a una ricca famiglia aristocratica, con sfingi, leoni alati, pegaso, un ariete.